Nell'agosto 1888, la città di Rio de Janeiro accolse il ritorno dell'Imperatore Dom Pedro II dopo un viaggio di un anno in Europa per cure mediche. Avvistando la baia di Guanabara, videro il tributo fatto dagli studenti della Scuola Militare, allora situata a Praia Vermelha. Sulla cima del Pan di Zucchero avevano messo un cartello alto dodici metri con la scritta “Salve” (Ave).

Il ritorno di Dom Pedro II in Brasile dopo l'abolizione della schiavitù
L'imperatore Dom Pedro II, sua moglie l'imperatrice Dona Teresa Cristina, suo nipote il principe Pedro Augusto di Sassonia-Coburgo e Braganza con entourage (evidenziando il medico personale del monarca, il conte di Mota Maia, il conte di Nioac, i conti di Carapebus e il professore di Dom Pedro II delle lingue orientali, Christian Friedrich Seybold) a bordo del piroscafo”Congo” a Rio de Janeiro, al ritorno da un viaggio in Europa, nell'agosto 1888.