L’elettricità è arrivata in Brasile principalmente per l’illuminazione pubblica, che si è rivelata più efficiente rispetto ai metodi precedentemente adottati come il gas o il kerosene, in un periodo storico in cui il Paese era tra i pionieri mondiali nell’applicazione dell’energia elettrica. Ciò è stato reso possibile dall'interesse dell'imperatore Dom Pedro II, un appassionato di scienza, per la tecnologia emergente.

L'inizio dell'illuminazione elettrica in Brasile
Ponte das Barças